Camere d'albergo

Narrativa per camere d'albergo, foto di D. V.



La camera oscura PDF Stampa E-mail

foto: D. V.

 

 

 

 

 

“Mi spieghi ancora una volta come è successo” mi disse il Professore mentre mi rilassavo sulla poltrona lillà fissando un debole raggio di sole che filtrava attraverso le persiane socchiuse.

Strinsi gli occhi alla ricerca di quel ricordo, sapevo bene come era iniziato, non avevo problemi a raccontare tutto ancora una volta. Chiesi al Professore di chiudere meglio le imposte e cominciai il mio racconto.

Leggi tutto...
 
La camera 409 PDF Stampa E-mail

Sono stato molto malato ed è per questo che la mia famiglia mi ha mandato in sanatorio.

Dalla mia finestra posso vedere la montagna di fronte. La mattina il sole entra in camera e colpisce il mio volto insensibile.

Non esco mai. Non mi alzo mai.

So che non servirà a nulla questa degenza se non a liberare di un grave fardello la mia famiglia.
La camera 409 è spartana e accogliente, un mobiletto per gli effetti personali, uno scrittoio con il televisore, un piccolo bagno, la finestra senza tende, perchè i dottori dicono in giro che l’esposizione forzata ai ritmi del giorno e della notte può migliorare la mia condizione.

Ma a 98 anni dico io, perchè migliorare? Voglio solo tornare polvere, anche io come la mia famiglia non desidero altro che una rapida dipartita. Un annullamento che possa finalmente alleggerirmi dalle fatiche di un secolo trascorso a trascinare in giro questa busta di organi marci e liquidi putridi che chiamiamo corpo.

Leggi tutto...
 
La camera 77 PDF Stampa E-mail

camera d'albergo

“Ti amo” aveva lasciato scritto Leila con il rossetto sullo specchio del bagno prima di andarsene.

Si lavò la faccia e tornò a stendersi sul letto. Si girò su un fianco affondando il viso nel cuscino che ancora profumava di lei.

Leila aveva trascorso poche ore in quella stanza riuscendo ad invaderla comunque dei suoi umori. Era arrivata alle quattro del mattino lasciandolo di nuovo  alle sette per andare a lavorare.

Leggi tutto...
 
La camera 48 PDF Stampa E-mail

camera

Sono pronta per partire ma non andrò da nessuna parte. È cominciato qualche ora fa: nausea, mal di testa, qualche brivido e poi improvvisa la malinconia ed il pianto.

L’ho riconosciuto subito, è il morbo di Lepelle. Il morbo, isolato nel 2014 dall’omonimo scienziato canadese, miete vittime in tutto il pianeta fin dal 2013. Oggi, nel 2050, il morbo è ancora incurabile anche se meno diffuso degli anni in cui decimò la specie umana.

Leggi tutto...
 
La camera 23 PDF Stampa E-mail

camera 23

Entro in camera. Metto in carica l’iPhone, accendo il macbook, attivo l’hotspot, mi collego a internet, accendo il decoder e mi sintonizzo su Al Jazeera. Su twitter scorrono le news relative all’hashtag #guerratotale. Facebook negli ultimi mesi, con il precipitare degli eventi, si è rivelato inutile.

Devo muovermi veloce se voglio restare connesso e comunicare con i miei. Ma devo essere così rapido da non essere mai dove credono di trovarmi. Sto parlando di loro, la Grande Finanza Unificata, l’organizzazione a delinquere che ha preso in ostaggio il pianeta.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2