Narrativa
Il condom del futuro PDF Stampa E-mail

Alla Acme Inc. era un giorno di festa, il prodotto finale, il prodotto che avrebbe sbaragliato la concorrenza, era stato finalmente realizzato, testato e messo in produzione.
Un team di scienziati lavorava al progetto da anni. Chiusi nei loro camici bianchi, seppelliti dentro laboratori nascosti nelle viscere della terra, lontani dalla luce del sole e dal profumo dell’aria, i coraggiosi scienziati sperimentavano e studiavano senza tregua.

Spronati dai tempi del mercato, erano riusciti ad arrivare, grazie alla loro abnegazione, alla creazione del prodotto che avrebbe risolto i problemi dell’umanità: il Condon, il preservativo per il cuore e per la mente.

Il condon liberava i fornicatori dalle pene dell’eros, proteggeva dalle inevitabili oscillanze del cuore e dai tranelli della mente.
Il condon permetteva di scopare senza gravi conseguenze, non tanto per la salute, quanto per la psiche, unica sorgente dei nostri mali. Add a comment

Leggi tutto...
 
Inviolatella: una storia vera PDF Stampa E-mail

(Pubblicato sulla rivista "Gomorra, territori e culture della metropoli", Meltemi ed.)

"Rintanarsi questo poi no con che legno ci scaldiamo di che cazzo ci SERVIAMO"
Laure, Il Sacro, 1903-1938

Ho 29 anni e mi chiamo Angela, abito in una zona della città che si chiama Consorzio Inviolatella, insieme a frotte di travestiti, transessuali e puttane. L'inviolatella è un colle, sulla cima ci sta il parchetto di pini spelacchiato e circondato da "garçonieres" e "desperate living" . Lungo le pendici del colle il panorama cambia e ci abitano tutti quelli che stanno a servizio nei quartieri più ricchi, cioè gli immigrati, una volta soprattutto filippini, ora polacchi, rumeni, moldavi, tutti dell'europa dell'est, chi fa il lavoro migliore sono gli idraulici perché qui c'é sempre bisogno di un idraulico visto che questa zona è caratterizzata da continue perdite d'acqua.

Add a comment
Leggi tutto...